Concerto di gala in Nymphenburg

Programma e cast

24 marzo
Bach: Concerto per pianoforte e orchestra Un maggiore BWV 1055
Schubert: quintetto per pianoforte Un importante "La trota"
Mozart: Concerto per pianoforte e orchestra in fa maggiore KV 413
Andreas Skouras - Pianoforte & Residenza Solisti


22 aprile
Rossini: Ouverture da "The Thieving Magpie"
Beethoven: Sinfonia n. 6 in fa maggiore "Pastorale".
Vivaldi: Concerto per flauto n. 3 in re maggiore "Distelfnk".
Mozart: Sinfonia n. 35 in re maggiore "Haffner
Michael Kofler - Flauto e residenza solisti


Giugno 09
Mozart: Sinfonia n. 38 in re maggiore "Praga
Mercadante: Concerto per flauto in mi minore
Mendelssohn: Suite da sogno per la notte di mezza estate
Dvorak: Danze slave
Gershwin: "Summertime"
Michael Kofler - Flauto e residenza solisti


Luglio 05
Mozart: Concerto per pianoforte e orchestra La maggiore KV 414
Dvorak: quintetto per pianoforte Un maggiore op. 81
Mozart: Serenade G major "A Little Night Music".
Brahms: Balli ungheresi
Andreas Skouras - Pianoforte & Residenza Solisti


27 settembre
Vivaldi: L'autunno da "Le quattro stagioni"
Rossini: Ouverture a "Guglielmo Tell"
Beethoven: Sinfonia n. 1 in do maggiore
Haydn: Sinfonia n. 73 in re maggiore "la chasse".
Residenza Solisti


14 dicembre 
Bach: Concerto per clavicembalo in Re minore BWV 1052
Bach: Concerto per 2 violini e minore BWV 1043
Corelli: Concerto di Natale in g minore op.6/8
Tchaikovsky: Suite di Natale
Andreas Skouras - Clavicembalo e residenza solisti

Acquista biglietti
Settembre 2019 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Residenza a Monaco di Baviera

La residenza di Monaco di Baviera fu sede del governo e residenza di duchi, elettori e re bavaresi dal 1508 al 1918. Quello che iniziò nel 1385 come castello nell'angolo nord-orientale della città (la Neuveste, o nuova cittadella), fu trasformato dai governanti nel corso dei secoli in un magnifico palazzo, i cui edifici e giardini si estendevano sempre più in città.


Le sale e le collezioni d'arte di un periodo che inizia con il Rinascimento e si estende dal primo barocco e dal rococò fino al neoclassicismo, testimoniano il gusto discriminante e l'ambizione politica della dinastia Wittelsbach.

Eventi correlati